INVESTI IN CULTURA – 2017

SOSTIENI IL JAZZIT FEST
DIVENTA CORRENTISTA DELLA ‘BANCA DI SVILUPPO CULTURALE’
E CONTRIBUISCI A FINANZIARE L’ARCHIVIO DELLA MEMORIA CIVICA

CHI SIAMO
Il Jazzit Fest è un expo/meeting di settore prodotto dalla piattaforma editoriale Jazzit e nasce come occasione di incontro e confronto tra musicisti jazz, addetti ai lavori, la nostra redazione e i nostri lettori; è quindi un momento di aggregazione e di ‘io collettivo’, necessario per superare la frammentazione della comunità jazzistica nazionale, che spesso non riesce a comunicare e fare rete, così da guardare al futuro con rinnovata fiducia e curiosità.

SIAMO UNA BUONA PRATICA CULTURALE
Il Jazzit Fest ha un modello di produzione costruito attorno a una ‘Carta dei Valori’ e a un ‘Bilancio Sociale’, i cui principi sono alla base di una nostra ‘Carta costituzionale’ composta dai seguenti punti: zero contributi pubblici, piena sostenibilità ambientale, inclusione sociale, rigenerazione urbana, turismo culturale, coesione sociale, sharing economy, economia civica e circolare, residenza creativa, volontariato attivo, bilancio emozionale, bilancio sociale, guide locali, finanziamento collettivo.
In virtù dei nostri valori abbiamo meritato il patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, la good practice europea ‘Culture Shapes The Smart City’ e la buona pratica #laculturachevince.

L’INDUSTRIA LEGGERA DELLA CULTURA MUSICALE ITALIANA
Vogliamo dimostrare che senza alcun costo per i contribuenti, e grazie a una scala di valori etici, si possa creare un evento destinato a promuovere la cultura della musica in ambito locale e a coinvolgere la comunità artistica e degli addetti ai lavori in un’esperienza di crescita professionale, condivisione espressiva e di ‘io collettivo’. Il Jazzit Fest è la testimonianza che la musica, prima ancora che forma d’arte, ha un grande valore sociale e che può riconvertire un territorio da un’industria ‘pesante’ a un’industria ‘leggera’: quella della musica, del sapere, della sostenibilità ambientale, dell’accoglienza, della cultura, dell’arte, del turismo, delle tradizioni enogastronomiche, del paesaggio, dell’etica e della cittadinanza attiva.

IL BILANCIO SOCIALE: COFINANZIARE IL JAZZIT FEST E l’ARCHIVIO DELLA MEMORIA CIVICA
Il Jazzit Fest si alimenta con fondi privati e attraverso la ‘Banca di Sviluppo Culturale’, una piattaforma di finanziamento collettivo che sostiene iniziative di utilità sociale e culturale e che nasce per attivare uno sviluppo sostenibile, giusto e coerente di un territorio. Ciascuna donazione contribuirà al cofinanziamento del Jazzit Fest #5 [23-24-25 giugno 2017] e alla creazione dell’”Archivio della Memoria Civica” di Feltre, un progetto realizzato dal movimento Civitates per documentare, conoscere e condividere la cultura, la memoria, la storia, le tradizioni e i saperi della comunità locale di Feltre, la cittadina che ospiterà l’evento 2017, attraverso docufilm e video interviste ai suoi abitanti.
Portiamo a reddito l’investimento in cultura, perchè finanziare il Jazzit Fest significa partecipare a un concreto arricchimento della comunità territoriale di riferimento: ciascun donatore riceverà un assegno uninominale della ‘Banca di Sviluppo Culturale’, una lettera ufficiale di ringraziamento e sarà citato nell’Albo dei donatori.

TERMINI E PROCEDURE
Il finanziamento collettivo del Jazzit Fest #5 terminerà  il 31 dicembre 2017

 

assegno 2016

 

16

Donatori

€ 1.010,00

raccolti finora

Scegli una cifra